Nasce come programma di fidelizzazione aziendale in quanto concettualmente permetteva di fidelizzare il cliente grazie al ritorno in denaro sul proprio conto corrente; che gli veniva riconosciuto per premiare la sua fedeltà. Si trasforma negli anni in uno stupendo sistema di marketing che, registrando le abitudini di ogni cliente è in grado di informarlo sulle occasioni più interessanti rispetto ai suoi gustipermettendogli in questo modo di risparmiare sui prodotti che preferisce. Oggi tutto questo rimane ma, essendo aumentata in modo esponenziale l’offerta delle aziende che permettono di ritornare denaro sul conto corrente dei possessori della cartala fidelizzazione si spostdal singolo negozio all’intero circuitoaumentando in questo modo le possibilità di acquisto e di risparmio.

Tutto ciò avviene proprio grazie al cashback di ritorno. Oggi infatti, con Cashback world, il possessore della carta, fisica o virtuale, non è più costretto a modificare le proprie abitudini per risparmiare, ma è sufficiente che scelga tra i propri negozi preferiti quello che aderisce al circuito e, che recandosi a fare gli acquisti, esibisca la propria card al negoziante, che gli erogherà in maniera virtuale il ritorno in denaro sul conto corrente. In questo modo il possessore della card si troverà ogni mese un piccolo gruzzolo di ritorno che diviene risparmio effettivo. Infatti, tale cifra, può essere utilizzato per effettuare acquisti o convertita in denaro.

Abbiamo intervistato Edoardo Moretti Regional Director Italy and France My World Group che ci ha spiegato quanto il loro sistema sia simile al cashback statale, tanto pubblicizzato in questi giorni, con la differenza sostanziale che il Cashback World può avvenire con qualsiasi forma di pagamento, anche il contante,
per i pagamenti online, in 50 nazioni e senza limiti di spesa, basta presentare la card. Ovviamente nei negozi aderenti al circuito, che rappresentano oggi quasi la totalità delle categorie merceologiche esistenti.

Cashback World ha però un valido progetto di solidarietà, aderendo come sponsor all’associazione ACQUiRENTi associazione a tutela dei consumatori, un progetto che permette di aiutare tutti gli italiani in difficoltà, grazie alla distribuzione presso tutte le attività convenzionate di un particolare salvadanaio, dedicato a raccogliere fondi per attivare una serie di start up e progetti al fine di dare opportunità ai più bisognosidi vita alle persone attraverso opportunità lavorative. Salvadanai gestiti e controllate dagli stessi imprenditori in collaborazione con i volontari dell’associazione ACQUiRENTi che garantiranno la corretta destinazione del denaro raccolto, aiutando quanti si siano rivolti all’associazione sottoponendo le proprie necessità.

I soldi raccolti infatti non serviranno ad aiutare chi in difficoltà tramite un’erogazione di soldi a fondo perduto, cancellando la dignità di chi li riceve ma, serviranno per finanziare reali opportunità di lavoro trasformando in questo modo coloro che ricevono gli aiuti da assistito ad aiutato, restituendogli la dignità.