Trovandoci in Abruzzo ne abbiamo approfittato per andare a mangiare gli arrosticini, così, consigliati dal nostro “padrone di casa” in quanto alloggiati in una casa vacanze, ci siamo recati nella vicina trattoria. Dopo un inizio un pò freddo, abbiamo commentato la pasta, delle lasagnette fatte in casa al sugo di funghi e tartufo. Il nostro chef ci ha fatto subito notare che contenevano l’olio aromatizzato al tartufo e nell’insieme, nonostante al palato risultassero buone, secondo noi mancavano di pò di carattere, quel tocco particolare che dona al piatto la tipicità.

Io da buon narratore del gusto ho fatto notare ciò suscitando così la curiosità del titolare che, ai nostri occhi divenne subito simpatia e, da quel momento tutto cambiò, il proprietario, Giovanni, un giovane oste, dopo averci lasciato degustare gli arrosticini e l’ottima bistecca di vitello si è seduto a tavola con noi e, dal suo modo di porsi, traspariva tutta la voglia di conoscere, di apprendere di carpire i segreti che rendono stupendo ed affascinante il nostro lavoro.

Le emozioni sensoriali si addolciscono sopratutto con queste carezze, ognuno di noi ama essere ascoltato e coccolato e, le attenzioni di un ristoratore che pochi minuti prima non ci conosceva creano subito una leva che permette di modificare in maniera positiva la percezione di gusti e profumi.

Ma vi racconto un po’ in cosa consisteva la nostra cena con cucina tradizionale Abruzzese, che per non farci mancare nulla ci ha visto iniziare con delle stuzzicanti bruschette dai vari colori e sapori, con il tasta sale, con la frittata di zucchine e la classica con i pomodorini.

Alla scoperta dei sapori mediterranei

 

Le famose lasagne fatte in casa al tartufo e funghi

 

 

 

 

E per finire una favolosa bistecca di vitello con patate, dolce e succosa ed un vassoio di arrosticini per farsi coccolare dal profumo ed il gusto di questo favoloso agnello arrostito.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here