Si parla molto oggi di “integratori alimentari”: ne sentiamo parlare dal medico di base, in farmacia, presso lo studio del nostro nutrizionista e persino la televisione ne fa pubblicità. Ma di che cosa si tratta? Sono i normali “nutrienti” cioè le sostanze comunemente presenti nel cibo che abitualmente consumiamo, selezionate e concentrate industrialmente nelle varie forme (capsule, compresse, tavolette, bustine, bevande…) così da consentire più facilmente la copertura del fabbisogno giornaliero.

Naturalmente vanno usati con moderazione e meglio se con un monitoraggio di un medico. L’ideale sarebbe prima svolgere un esame del sangue generale e vedere di che cosa necessita il nostro corpo. Se poi non siamo più giovani e abbiamo superato la cinquantina, meglio ancora farci seguire da un esperto specialista della nutrizione.
Sappiamo che il fabbisogno minimo giornaliero per i vari principi attivi è codificato da apposite tabelle: le più conosciute sono RDA = Recommended Dietary Allowances e LARN = Livelli di Assunzione Raccomandata di Nutrienti, che suggeriscono valori specifici per ogni nutriente con variazioni in rapporto ad età e sesso. Inoltre, dato che apportano anche alcune calorie, meglio controllare le proporzioni peso/altezza. Si sa che le “tabelle” sono sempre generiche e invece in tal caso bisogna calibrare l’assunzione a seconda di quanto movimento facciamo.
Se siamo sportivi, allora il nostro processo metabolico è più intenso di quello di un sedentario, ed è naturale quindi che i fabbisogno calorico sia maggiore.


Se il nostro corpo ha carenza di qualche sostanza o la assimila male dai cibi, l’integratore alimentare diventa indispensabile perché tutto l’organismo possa funzionare regolarmente.
Tuttavia non facciamoci illusioni: è necessario alimentarsi in modo adeguato e vario con il giusto apporto di proteine, carboidrati e vitamine. Si può ricorrere agli integratori, se serve, in base alle proprie necessità derivanti dal tipo di attività fisica svolta per poter ottenere il massimo rendimento possibile.

Gli integratori possono contenere: vitamine, sali minerali, zuccheri, proteine o aminoacidi, acidi grassi, proenergetici (carnitina, creatina etc.). La loro scelta dipende dagli obiettivi che ci si prefigge e dal tipo di attività svolta. In alcuni casi possono essere utili coadiuvanti nelle diete ipocaloriche per la riduzione o il controllo del nostro peso corporeo.
Andiamo dal nostro farmacista di fiducia e facciamoci consigliare da lui: saremo più sicuri di scegliere bene e aver cura del nostro corpo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here