Coronavirus.  C’è bisogno di frutta e verdura 
per gli animali dello zooparco  Valcorba
Anche lo zooparco Valcorba di Pozzonovo, in provincia di Padova, risente del coronavirus.  Doveva aprire i battenti ai primi di aprile, rimane invece chiuso come moltissime altre strutture. Le oltre 90 specie di animali dello zoo stanno bene, vengono seguiti ogni giorno da curatori e veterinari.    Ma dalla direzione dello  zooparco arriva un appello per la richiesta   di verdura e frutta per le centinaia di  animali erbivori.  “Per quanto riguarda le forniture, la vera difficoltà riguarda la reperibilità della frutta e della verdura,
prodotti freschi di cui abbiamo bisogno tutti i giorni e dei quali  è ora molto faticoso approvvigionarsi, data la situazione E’ l’accorato appello che viene dal direttore dello zooparco  Valcorba Andrea Mazzonetto.  Di solito la frutta e la verdura si prelevava dalle giacenze, dal

Il direttore dello zooparco Valcorba Andrea Mazzonetto

surplus dei magazzini generali e ortomercati. Purtroppo il blocco coronavirus rende tutto estremamente più difficile. Ma  le scimmiette, i lemuri e tante altre specie di animali  hanno bisogno   di frutta come banane, frutta fresca, verdure. “Se qualcuno avesse la possibilità di fornirci frutta e verdura invenduta o   volesse semplicemente aiutarci, questo sarebbe senza dubbio un modo  utile e apprezzato“.  Questo è l’appello che parte dallo zooparco Valcorba. “Il nostro zooparco è un’impresa privata e dipendiamo esclusivamente dalle entrate  dei visitatori, quindi la speranza è di riaprire quanto prima, ovviamente in  massima sicurezza. Per gli animali carnivori possiamo contare su scorte sufficienti per le prossime settimane, così pure per il fieno, ci manca solo frutta e verdura fresche” continua  Mazzonetto “Ci teniamo a dire che la priorità a qualunque donazione  va agli ospedali e a tutti gli enti che si impegnano ogni giorno per la salute dei cittadini”. “Altro appello che ci sentiamo di fare al pubblico: acquistare dei biglietti sul nostro sito per utilizzarli alla riapertura e vivere finalmente nuove giornate serene e  spensierate in mezzo alla natura”.

www.parcovalcorba.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here