La speciale iniziativa culturale della Voce di Rovigo, in collaborazione con il Parco Colli

Un diario in regalo per ogni alunno delle scuole primarie, per iniziare l'anno scolastico con una marcia in più

142
Diario 2021-2022

Il ritorno a scuola, si sa, è sempre un periodo concitato dell’anno; se poi si ha a che fare con lo spettro della didattica a distanza, con la difficile organizzazione di un rientro in aula in sicurezza e, in generale, con il senso d’incertezza comunicato da questo periodo storico, ci si rende conto di quanto ogni piccolo segnale positivo sia un balsamo per le famiglie e per gli studenti.

Da tre anni a questa parte, con il patrocinio della Regione, del MIUR – Ufficio scolastico regionale per il Veneto e con l’intervento dei molti partner che hanno creduto nel progetto, si è deciso di dare un aiuto concreto al bilancio economico di tante famiglie, consegnando agli alunni di III, IV e V elementare un nuovo diario scolastico.

Per i più piccoli, quest’anno è stato realizzato un quaderno illustrato, con adesivi e numerose curiosità da leggere di pagina in pagina.

Presentazione del diario 2021-2022
La presentazione del diario svoltasi ad Este, presso la sede del Parco Regionale dei Colli Euganei

Uno strumento di apprendimento

Il diario non è soltanto una noiosa agenda: contiene inserti dedicati ai temi della salute, della cura dell’ambiente, dell’alimentazione, dei viaggi, che di mese in mese accompagnano lo studente alla scoperta della bellezza del Veneto, offrendo qua e là pillole di conoscenza da condividere con i genitori.

Per esempio: sapevate che l’Università di Padova sta per compiere 800 anni?

Come afferma anche Pier Francesco Bellini, direttore della Voce di Rovigo e autore della lettera con cui si apre il diario, l’intento principale dell’iniziativa è mettere una scintilla di energia in ogni zaino.


Il diario, descritto dalle voci di Leonardo Renesto, Riccardo Masin e Piergiorgio Cortelazzo

L’obiettivo del diario è dunque quello di vivacizzare le pagine dove verranno scritti i compiti, riempiendole di simpaticissimi personaggi alla ricerca di nuove mete da toccare: da Venezia a Padova, da Rovigo a Chioggia, in un percorso che faccia divertire ed educhi il lettore.
Tra un foglio a quadri e il successivo viene descritta l’importanza del risparmio dell’acqua, della corretta gestione dei rifiuti, della valorizzazione delle bellezze (o delle bontà, quando si tratta di cibo!) del territorio.

Il diario diventa perciò uno strumento didattico, il cui tema portante è l’energia, intesa sia come risorsa interiore sia come concetto fisico.

All’insegna dell’uguaglianza

Dotare tutti i ragazzi di uno stesso diario evita spiacevoli disparità, creando al contempo un senso di identità e riconoscimento nel proprio territorio: tra le pagine si troveranno infatti citati il Parco del Sile e il Montello, le località termali euganee, i borghi di Este, Montagnana e Arquà, o ancora la Lessinia e il Cadore, luoghi facilmente raggiungibili e piacevoli da godere.

Non ci resta che augurare agli studenti un buon lunedì di lezioni, in compagnia di Marco, Francesco, Elettra, Delty e Leo, i personaggi-mascotte che faranno capolino dalle pagine del diario: la speranza è quella di portare un sorriso in più, tra i banchi e – perché no – anche a casa.

Un'immagine dall'interno del diario :)


Immagini a cura dell’autrice